domenica 19 luglio 2009

La domenica passa, ragazza non fuggire..

Oggi avevo programmato di andare a Amsterdam in giornata, ma questa mattina sono stata troppo pigra per alzarmi alle 7 e quindi ho lasciato andare C. e A. da soli.
Ho dormito fino all 12.30, poi una bella colazione/pranzo e un po' di sano facebooking.
Ora ho da fare una lavatrice di colorati, una di bianchi e stirare ciò che ho lavato due settimane fa, però sono proprio rilassata.
Ho avuto talmente tanto lavoro recentemente, che trovare del tempo per prendermi cura di me e della mia casa mi da quasi un senso di serenità!

Più tardi forse un film a casa di N. (probabilmente Amor y Perros) e poi una cena con C. e A. di ritorno dalla gitarella.

Nonostante tutti i miei amici siano oggi al mare a farsi ben bene abbrustolire e io sia qui a combattere con le folate di vento a 17 gradi, sono proprio contenta.
Durerà giusto giusto 20 h, perchè domani sono di ritorno in ufficio dove mi aspetta il solito caos.
Ma non pensiamoci e godiamoci questa domenica pigiamosa, da donna di casa...


martedì 7 luglio 2009

mah?!

Dove e' finito Giugno??
Io credo di essermelo perso. Tra training, week end a Frankfurt, esame di stato e ritorni a casa.
E' volato e io non me ne sono accorta. Anzi, il mio io non se ne e' accorto-il mio corpo si.
Sono stanchissima.
E io che credevo che i giugno di fuoco potessero diventare un ricordo lontano dopo la laurea.

Sono a Pescara.
Business trip di lavoro pesante.
Mi scontro con i miei connazionali.
E' il comple del Pego e io non posso portargli le paste come al solito.
E' estate ma le 4 ore libere dopo l'ufficio non sono sufficienti per farmene rendere conto.

Pero'..
Ho prenotato la vacanza a Istanbul per fine Agosto;
Ieri sera ho riguardato "mio fratello e' figlio unico" che mi e' ri-piaciuto tantissimo;
In Germania ho qualcuno a cui ritornare, e scendere dall'aereo e' decisamente piu piacevole;
L'opzione "mollo tutto e mi iscrivo a filosofia" (che piu' volte ho preso in considerazione nei miei anni universitari) e' ancora possibile

Per cui rimaniamo positivi...
Ce la possiamo fare.