giovedì 5 luglio 2012

Domani voglio stare a casa

Avete in mente come ci si sentiva verso il 30 maggio, quando proprio non se ne aveva piu di andare a scuola?
E si prendeva lo studio con piu flemma e disperazione del solito?

Mi sento cosi.
Non ho voglia di fare una mazza.
Dopo il rush finale di Giugno ho bisogno di vacanza.

E allora il tra poco torniamo a Casa, per giorni di Lauree, feste e un po di lavoro easy in mutande sul bancone della cucina.

Incredibile quanto abbia dato, per anni, per scontato avere il mare a due minuti di vespa.
Finivo gli esami a Luglio e invece di godermi quel mese pieno di estate, lusso non concesso a tutti, io fuggivo via: Australia invernale, Londra, Urbana, ancora Londra, Francoforte.

Adesso darei qualunque cose per un insalatina al barrino del Margot, seguita da una di quelle belle nuotate, profumate di crema abbronzante.

Ecco, se mai avro figli, impediro loro di fare le cazzate che ho fatto io.
E il giorno che mi verranno a dire che si annoiano al mare, li cazziero con uno di quegli anatemi con tanto di dito alzato in aria "verra' il giorno che rimpiangerai queste parole!"